2033

di Marco Ardemagni

 

Stamani io pensavo a Carlo Conti

col suo programma sui migliori anni

e mi mettevo un poco nei suoi panni

ne passerà di acqua sotto i ponti:

 

da qui a vent’anni dopo Mario Monti

e quel governo con i suoi malanni

e Silvio prima e Letta ed altri danni

e i nuovi che Matteo sembra aver pronti…

 

pensavo: riuscirà in quei giorni Carlo

a fare un bel programma nostalgia

anche su questi anni sciagurati?

 

Lo sfascio sarà buono a raccontarlo

con un sorriso e un po’ di fantasia

o ci rinuncerà, anni sfigati?

 

sanremo

Esser come voi

di Marco Ardemagni

 

E allora sono negro, opti pobà,

cinese, occhi a mandorla, ciccione

indonesiano, ebreo, di terza età

quattrocchi, naso grosso e anche ricchione

Forza simpaticoni, eccomi qua:

son zingaro e un po’ crucco, ma terrone

son ateo e baciapile e poi, si sa,

il mio QI è sessanta e son barbone.

Avanti, voglio ancora i vostri insulti,

la gente li ritiene divertenti:

è triste comportarsi come adulti

politically correct deprimenti.

Sfottetemi, però tra tanti guai,

io di esser come voi non l’avrò mai.

 

diversita

New York New York

di Marco Ardemagni

 

Start spreading the news,

I am braking today.

I want to drive at twentyfive,

New York, New York

These vagabond cars, are longing to stall,

right into the very heart of it,

New York, New York

I wanna slow down,

In that city that doesn’t sleep.

And find I wanna thank Bill, top of the heap.

 

Inizia a diffondere la notizia,

oggi freno

Voglio guidare a 25,

New York, New York

Queste auto vagabonde

non vedono l’ora di fermarsi

proprio nel mezzo del suo cuore.

New York, New York.

Voglio rallentare

nella città che non dorme mai

E scoprire che voglio ringraziare Bill

il migliore di tutti.

 

de_blasio_family_ap_605_605