dante-pergamena

Io caddi come corpo cupo cade

di Marco Ardemagni   Io caddi come corpo cupo cade considerando il cosmico collasso del mio paese e delle sue contrade. Venne il Maestro trovandomi sì lasso che non ebbe il coraggio di destarmi per quanto si aggirasse Satanasso. Ma infine mi svegliarono gli allarmi: niente di ciò ch’io vidi m’era grato, anzi pareva fatto […]

natascha-lusenti6

Si chiama Nuvola, viaggiare non l’ha mai spaventata

Questa mattina mi sono svegliata, di Natascha Lusenti Questa mattina mi sono svegliata e ho pensato al gatto nero che ho visto ieri al Cimitero Monumentale, mentre passeggiavo sotto la pioggia con un amico. In un battibaleno il piccolo felino ha attraversato il viale, da sinistra a destra. I superstiziosi dicono che porti bene, ma […]