Il vero eroe di questi Mondiali

di Marco Ardemagni

Non è il campione freddo sul dischetto
e non è il palo preso nel finale,
non l’arbitro stordito dal fischietto,
non la figura della nazionale,
non la tifosa con il suo rossetto,
non la torcida col suo carnevale;
e non è il bomber che si batte il petto
non è la punizione micidiale,
non la rabona, il cross, il pallonetto,
non il rilancio in fallo laterale
né il pianto del campione o del bimbetto
il vero eroe di questo mondiale.
Io porterò per sempre nella mente
il piccolo che esulta su in tribuna
nell’ora più angosciosa ed opprimente
per una bella rete, solo una.
Sì, gli altri sono a sette ma fa niente:
un giorno torneremo a aver fortuna.
Dalla foresta in cenere rinasce
un nuovo mondo adesso ancora in fasce.

Comments

comments

Discussion Area - Leave a Comment