Was there a time

di Dylan Thomas (nato il 27 ottobre 1914) tradotta da Marco Ardemagni   Ci fu un tempo in cui acrobati e suonatori bastavano a fermare le sventure dei bambini? Sì ci fu un tempo in cui riuscivano a piangere sui libri Ma il tempo ha posto un baco sul loro cammino. Sotto l’arco del cielo ora […]

Soffia

di Marco Ardemagni   Infine, inaspettato, ecco il maestrale, scompiglia la montagna e la pianura scende da nord e spazza la sventura e asporta tutto ciò che ci fa male.   Si muove tra le vie dello Stivale noi ci affidiamo a lui come a una cura: rimuove l’indolenza e la paura e questo immobilismo […]

Pensioni dieci e l’ode

di Marco Ardemagni   È facile talvolta esser profeti non servono le carte né tarocchi basta tenere aperti bene gli occhi e analizzar le leggi ed i decreti.   I vecchi son trattati da obsoleti per loro non ci sono più baiocchi: gli ottanta euro sono pei marmocchi e i pensionati restano irrequieti.   “Che […]