Ferrari e Ferrari

di Marco Ardemagni

 

In Malesia l’altroieri

che trionfo, troppo bello

da Torino a Maranello

eravamo tutti fieri.

 

Stessa marca, lunedì:

c’è una via, non una pista

al volante un garagista,

sa guidare? Dice sì.

 

Stessa marca, una Ferrari,

ma sbagliato è quel pedale

ed in via del Viminale

ora sono danni amari

 

Stessa marca, il cavallino,

ma diverso era il pilota:

non più Vettel, ma un idiota

nel negozio all’Esquilino.

 

Molto chiara è la morale:

con gli stessi mezzi, vedi

c’è chi fa tutto coi piedi

chi in maniera eccezionale.

 

Ed è artefice ciascuno

del destino che poi ha

chi nella vetrina va

chi non sta dietro a nessuno.

8fa0be38d89c0f5012dfd8cef00c2e1f-024-U4303073957451GuB-U43070615971505Q1-416x312@Corriere-Web-Nazionale

Comments

comments

Discussion Area - Leave a Comment