Precompilare il mondo

di Marco Ardemagni

 

Twitter, facebook e instagram:

oramai chi ha più segreti?

Se si va in Perù o in Vietnam

lo san tutti nelle reti.

Non si può parlare dietro,

siamo case, ma di vetro

senza muro alle pareti.

 

Questa massima apertura

questo senso del villaggio

che a qualcuno fa paura

avrà pur qualche vantaggio:

sono certo, lo vedrete

pubblicare tutto in rete

sarà invece molto saggio.

 

Sì, a livello personale

ho persino rinunciato

al segreto commerciale:

puoi guardarmi il fatturato.

Ne vedremo delle belle

né ricorsi, né cartelle

voglio anch’io il precompilato.

 

Ora che di me sai tutto,

da chi adoro a chi detesto

a me sembra molto brutto

limitarsi solo a questo:

le ricette del dottore

e le lettere d’amore,

precompilamele, presto!

images

Corri corri

di Marco Ardemagni

 

Non so che viso abbia

neppure so come si chiama,

ma immagino la rabbia

di chi faceva scorta a Obama,

quattro anni sono pochi e allora

non bastano porte o cancelli:

lì c’è la Casa Bianca

l’entrata si spalanca

i bimbi sono liberi e belli

i bimbi sono liberi e belli

i bimbi sono liberi e belli.

 

Conosco invece l’epoca dei fatti:

soltanto l’altro ieri

è bello essere puri,

e non saperne di poteri

e andare dove più ci piace,

ignari delle convenzioni

e pure io proprio adesso

vorrei fare lo stesso

aggirando tutti i piantoni

aggirando tutti i piantoni

aggirando tutti i piantoni.

 

E intanto corre corre corre

sempre più forte

il bimbo corre corre corre

oltre le porte

nessuno ormai può trattenere

la forza della sua incoscienza

di fronte a un innocente

no, non può fare niente

né monarchia né presidenza

né monarchia né presidenza

né monarchia né presidenza…

images

Ilari (la storia del presidenti americani)

di Marco Ardemagni

 

Aquario cinque e altrettanti scorpione

quattro di pesci, toro e del leone

ma in questo non c’è discriminazione:

anche un ariete ha vinto l’elezione.

 

Destrimani o mancini, piedi e mani

e tutte le versioni di cristiani:

dai quaccheri ai presbiteriani,

e torri come Lincoln, fino ai nani

 

E adesso con Obama, e meno male,

anche l’etnia non è fondamentale.

E l’unica richiesta elettorale

è il genere: ciò sì è fondamentale

 

Amici americani, bella gente

può essere chiunque il presidente

ma, come qua, la donna è sempre assente

ciò non ci rende ilari per niente.

l43-presidenti-121106120641_big