L’unione dello Stato

di Marco Ardemagni

 

Nella notte parla Obama

per lo Stato dell’Unione

la sua voce mi richiama

fisso la televisione.

 

Si diceva: ha poco smalto

è malconcio, indebolito,

ma il discorso è bello alto

No Barack non è finito.

 

Ma la vera frustrazione

per noi poveri italiani

è veder l’opposizione

non negargli i battimani.

 

Qui da noi volan mazzate

tra compagni di fazione

lì persone illuminate

hanno un’altra concezione

 

Perché là è fondamentale

ciò che qui non ha difese:

l’interesse generale

ed il bene del paese.

 

Con McCain, il suo rivale,

fanno sì i repubblicani

e vabbè, così non vale

giù il cappello, americani!

 

RTR2WTBU-ok

A Pippo Civati

di Marco Ardemagni

 

C’è chi lascia ogni giorno

una nuova fidanzata:

per levarsela di torno

ogni volta, una trovata.

 

C’è chi invece non ci riesce:

non è tipo da mollare,

di troncare gli rincresce

e finisce col restare.

 

È così Pippo Civati

che si indigna molto spesso:

dà giudizi ponderati,

ma rimane poi lo stesso.

 

Ma cos’altro debbon fare

i suoi amici del PD

per convincerlo a schiodare,

ad andarsene da lì?

 

Fargli il sacco dentro al letto

o rigargli la portiera,

scassinargli l’armadietto,

rovesciargli la lettiera,

 

taroccare le primarie,

silurare Cofferati,

fare nove finanziarie,

hackerargli il blog Ciwati?

 

Forza Pippo, rientra o vai,

non restare sulla soglia

stando lì, ti ammalerai:

obbedisci alla tua voglia.

 

civati

Fuga per la vittoria

di Marco Ardemagni

 

“Questa Juve è troppo forte”

l’AS Roma si dispera

“ogni match lo fa alla morte

pranzo, pomeriggio e sera”.

 

Totti parla con Garcia:

“Mister, cosa c’inventiamo?

Qui la Juve ci va via

e poi non la riprendiamo”.

 

Ed il coach: “Sai, Capitano

ho già pronta la risposta

e non serve andar lontano,

basta risalir la costa.

 

Se i nemici son scappati

e di punti c’è penuria

c’è l’esempio Cofferati,

le primarie su in Liguria.

 

Vedi, c’è il calciomercato:

non dobbiamo essere tristi

vinceremo il campionato

grazie a indovinati acquisti”.